USA

CALIFORNIA E PARCHI DELL’OVEST ON THE ROAD

Per raccontare questo viaggio occorrerebbe scrivere un libro! Quindi cercherò di contenermi.

Da dove iniziare? Troppe sono le cose da dire. Innanzitutto questo è stato il nostro primo vero Viaggio con la V maiuscola…anche perché è stato il nostro Viaggio di Nozze!

♦ Date 28 maggio – 18 giugno 2016

♦ Voli

Lufthansa: Milano – Francoforte – San Francisco / Houston – Francoforte – Milano

Alaska airlines: Los Angeles – Los Cabos / Los Cabos – Houston

♦ Tappe: San Francisco, Napa Valley, June Lake, Las Vegas, Bryce Canyon, Moab, Lake Powell, Tusayan, Scottsdale, San Diego, Los Angeles, Los Cabos (Baja California Sur)

♦ Noleggio auto: Alamo, categoria midsize con gps in italiano da San Francisco a Los Angeles.

♦ Guide da acquistare: Lonely Planet

ITINERARIO

28 Maggio: volo Milano – San Francisco. Arrivo in aeroporto, controllo passaporti abbastanza veloce. Ritirati i bagagli prendiamo la comodissima monorotaia per raggiungere le compagnie di noleggio auto. Ritirata la macchina e presa la mano con le dimensioni, ci buttiamo nel traffico di SF delle ore 17.00 e ci dirigiamo verso il Golden Gate Bridge…le emozioni non si fanno attendere!

Raggiungiamo l’hotel a Mill Valley e con 9 ore di fuso orario e 11 di volo, cerchiamo di dormire!

29 Maggio: San Francisco

Finalmente primo giorno in America e prima colazione americana a base di pancakes! A farci scoprire la città è una meravigliosa coppia di amici veneti che da qualche anno hanno aperto un meraviglioso inn nella città di Sonoma. Ci accompagnano nella visita della città, facendoci scoprire gli angoli ticipi e assaporare l’atmosfera americana che avevamo tanto sognato.

sf
sf
sf

30 Maggio: Napa Valley

Ci spostiamo verso nord. Oggi tour della Napa Valley e visita della città di Sonoma. Tempo stupendo e molto caldo. Abbiamo potuto assaggiare vini buonissimi nelle cantine della zona. Relax e pernottamento all’Inn dei nostri amici: www.aninn2remember.com

31 Maggio: Yosemite National Park e pernottamento a June Lake

Partenza del tour! Proseguimento per raggiungere Yosemite National Park, principale attrattiva naturalistica dello stato della California. Abbiamo visitato il parco e le sue attrazioni più spettacolari:  le cascate di Yosemite Falls, le formazioni roacciose di “El Capitan”, “Half Dome” e “Cathedral Spires”. Sembrava di essere nella valle incantata! Pernottamento a June Lake…e così, siamo passati dai 35 gradi di Sonoma e 4 gradi du June Lake. E sulla nostra strada abbiamo trovato anche la neve!

01 Giugno:  Death Valley e pernottamento a Las Vegas

Proseguimento attraverso il deserto di Town Pass con le sue spettacolari vedute della catena montagnosa della Sierra Nevada, per raggiungere il Death Valley National Park, un panorama pieno di contrasti: il punto più basso nell’emisfero occidentale, altissime montagne, gigantesche dune sabbiose, valli isolate e crateri vulcanici. E qui, io stavo per avere un collasso…c’erano + 55 gradi!!! Vi giuro di non aver mai sentito un caldo simile, capace di penetrarti la testa e lasciarti senza forze! Ho letteralmente abbandonato mio marito nel bel mezzo del bacino di Badwater e sono scappata in macchina con fazzoletto in testa bagnato per far abbassare la temperatura! Oltre a ciò, sicuramente la Death Valley merita una visita e magari anche una notte trascorsa all’interno del parco. Il The Oasis At Death Valley, da fuori, ci sembrava il paradiso!

Proseguimento attraverso il deserto del Nevada fino a Las Vegas, il miracolo urbanistico nel deserto. Las Vegas, come sicuramente sapete, è una città che non dorme. Infatti, appena si fa buio, tutte le strade si popolano di persone tra le più strane al mondo…vestite in modo originale, oppure totalmente nude!! Abbiamo pernottato all’SLS Resort Las Vegas. Ci è piaciuta molto come scelta, appena fuori dalla Strip e la chiasso più totale, ma facilmente raggiungibile con la monorotaia.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

02 Giugno: Zion National Park – Bryce Canyon National Park

Oggi dal Nevada, passiamo allo stato dello Utah. Questo stato vanta la maggiore concentrazione di parchi nazionali tra i più famosi d’America. L’erosione degli agenti atmosferici sviluppatasi in milioni di anni ha creato una spettacolare area caratterizzata da rocce di sabbia rosa e bianca: la terra dei Navajo che oggi è meglio conosciuta con il nome di Zion National Park. Facciamo una sosta per il pranzo e una passeggiata tra le cascate del parco.

Proseguimento per la visita di Bryce Canyon, alla scoperta delle sue rocce dalle incredibili varianti di colore rosso anch’esse scolpite dal vento e dalla neve, e che oggi formano pilastri chiamati “hoodos”. Alle ore 20.00 siamo arrivati al Bryce View Lodge; check-in e usciamo in cerca di cibo…peccato che era tutto chiuso!! Ricordatevi che molti ristoranti, soprattutto al di fuori delle grandi città, alle 20.00 chiudono…e quindi noi, siamo rimasti senza cibo! Abbiamo mangiato patatine e muffins sul letto, da buoni americani!

03 Giugno: Capitol Reef National Park e pernottamento a Moab

La mattina ci alziamo all’alba per visitare il Bryce Canyon. Faceva freddo ma eravamo da soli nel parco ed è stata una sensazione indescrivibile! Se avete tempo, addentratevi nel parco e magari fate anche una passeggiata con i cavalli!

Abbiamo continuato il viaggio verso Capitol Reef National Park, una miriade di canyon scanalati perfetti per coloro che amano le passeggiate, oltre a imponenti monoliti di arenaria Navajo con smisurati strapiombi di roccia rossa ideali come punto di osservazione e per fare meravigliose fotografie.L’immensità di questo parco ci ha letteralmente lasciati senza parole!

Arrivo a Moab e sistemazione in hotel BW Plus Canyonlands Inn, dove trascorreremo 2 notti.

04 Giugno: Arches & Canyonlands National Parks

Dopo un bel Buffet Breakfast in hotel, intera giornata dedicata alla visita degli straordinari parchi dello Utah: Arches National Park, uno dei parchi più affascinanti del West USA per le sue incredibili formazioni rocciose a forma di arco naturale ed altre straordinarie formazioni geologiche; Canyonlands National Park, con i suoi sterminati canyons e “mesas” di roccia rossa, indimenticabili alla calda luce del tramonto.

05 Giugno: Monument Valley – Lake Powell

Proseguimento in direzione sudest, attraverso la Navajo Country sulla splendida strada panoramica che conduce a Lake Powell.

A un certo punto, tra una meraviglia e l’altro, ecco che avvistiamo lei: la Monument Valley! Le sue maestose formazioni rocciose, le cosiddette mesas, svettano sul deserto rosso fuoco ed i monoliti di roccia erosa dai secoli, rappresentano una delle icone del West americano. Dopo mille fotografie, proseguiamo alla volta del Lake Powell e Page, famose per i loro imprevedibili canyon. Arriviamo a Lake Powell, lago artificiale creato dalla costruzione della diga di Glen Canyon, che trasformò il Colorado River in un grande lago lungo più di 300 km. Sistemazione nel bellissimo hotel Courtyard Marriott Powell Resort, dove abbiamo cenato benissimo con 40 gradi!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

06 Giugno: Antelope CanyonGrand Canyon

Di buon mattino partiamo per la visita dell’Antelope Canyon, esclusivamente guidata e condotta da guide Navajo. Abbiamo prenotato dall’italia direttamente sul loro sito, scegliendo con largo anticipo il tour fotografico delle ore 12.00, orario perfetto per la caduta dei raggi solari tra il canyon. Per due ore la guida ci ha condotto all’interno del fresco e polveroso canyon, e abbiamo potuto fare delle fotografie bellissime. Proseguimento percorrendo la magnifica strada panoramica fino al Grand Canyon National Park: il più famoso parco nazionale americano, in cui l’erosione causata dagli agenti atmosferici ha creato uno spettacolare canyon di 440 km di lunghezza e quasi 2 km di profondità. Pernottamento in hotel Canyon Plaza a Tusayan, alle porte del parco.

07 Giugno: Grand Canyon

Giornata a disposizione per l’esplorazione del grande parco nazionale. Grazie all’efficiente rete di pulmini che girano nel parco, abbiamo visitato le attrazioni principali alternando della passeggiate. Anche qui, molto caldo e acqua sempre a disposizione. Abbiamo assaporato le viste mozzafiato del canyon da diversi punti e, per i più intraprendenti (non io!) c’è la possibilità di fare un giro in elicottero sopra al canyon.

08 Giugno: Sedona – Scottsdale

Purtroppo è l’ora di abbandonare piano piano i parchi e spostarci verso Sedona, circondata dalle suggestive formazioni rocciose rossastre, sfondo naturale di innumerevoli pellicole western: Sedona è una celebre enclave di artisti, con molte gallerie aperte al pubblico. Successivo proseguimento per la panoramica e suggestiva Oak Creek Canyon sulla strada per Scottsdale, tornando così in Arizona. Più ci avviciniamo verso Scottsdale, più aumentano ai bordi delle strade i cactus…ma non cactus normali, giganteschi! Anche nel giardino dell’hotel c’erano cactus, ed erano alti più dell’hotel stesso! Abbiamo passeggiato per il magnifico giardino e ci siamo rilassati un po’ in piscina, prima della cena ottima.

09 Giugno: San Diego

L’itinerario procede oggi in direzione di San Diego. Causa febbre del marito, abbiamo proseguito direttamente verso San Diego, con poche soste. A San Diego, ci ha accolto il meraviglioso hotel Palomar nel Gaslamp District. Ci hanno portato dolce e champagne veneto in camera…che mi sono sgolata da sola, sempre causa febbre del marito!

10 Giugno: San Diego

Dopo il riposo e passata la febbre, abbiamo passeggiato per la città. Per niente caotica e molto carina. Abbiamo mangiato un ottimo pesce in un localino sul lungo mare.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

11 Giugno: Los Angeles

Percorrendo la Pacific Coast 1 in direzione nord, abbiamo risalito la costa verso LA, fermandoci a  Newport Beach e Laguna Beach. Emozionante essere nei luoghi visti tantissime volte in tv! Arrivo a Los Angeles e pernottamento. Purtroppo non siamo riusciti a visitare la città, abbiamo solo fatto una sosta fotografica a Hollywood.

12 Giugno: volo per Los Cabos in Baja California Sur e finalmente mare!!

Per scoprire la continuazione del nostro viaggio in Baja California, clicca qui.

Se ti è piaciuto questo post, condividilo sui tuoi social!

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *